Novità

RECENSIONE: “Lo scrittore eterno muore ogni quarto d’ora” di Diego Cocco

Un libro innovativo?

Autore: Diego Cocco, TitoloLo scrittore eterno muore ogni quarto d’ora

Editore: Nuove luci, 2017

Ho visto Lo scrittore eterno muore ogni quarto d’ora di Diego Cocco su Intagram. Sono stata colpita dal titolo e completamente rapita dal quarto di copertina che recita:

Perché questo libro è innovativo?
Perché combina poesia e prosa in un modo nuovo, aprendo una terza via per la letteratura.

A questo punto non ho potuto fare altro che richiederlo all’autore per farne una recensione. Avevo altissime aspettative per questo libro ma… probabilmente non sono riuscita a comprenderlo.

Il libro è pieno di belle metafore e frasi come quella del titolo, ma esprime il flusso di pensiero dell’autore che è davvero difficile da seguire. Il filo conduttore del libro dovrebbe essere la vita quotidiana di uno scrittore, però non è per nulla semplice riuscire a star dietro alla narrazione. Quando ho finito di leggerlo, non sapevo di che cosa effettivamente parlasse il libro, non riuscirei neanche a farvi un riassunto.

Il vero problema del libro, a mio parere, è proprio questo desiderio di inventarsi qualcosa di nuovo e distinguersi dalla massa di autori emergenti contemporanei, perché se l’autore avesse utilizzato una qualsiasi altra forma, magari più tradizionale, sarebbe riuscito ad emergere molto più facilmente. Ho trovato questa cosiddetta innovazione una forzatura inutile, poiché lo stesso libro scritto, ad esempio, sotto forma di una raccolta di versi liberi sarebbe stato una lettura molto più piacevole.

Le figure retoriche e le immagini che l’autore riesce a creare nella mente del lettore sono veramente valide ma non si riescono ad apprezzare appieno per via della forma che ha scelto di utilizzare. O, ad ogni modo, io non ci sono riuscita.

Se, tuttavia, il libro ti ha incuriosito e vuoi sostenere il progetto acquistalo tramite questo link:

Non avrai nessun costo aggiuntivo, mentre io riceverò una piccola commissione da Amazon. Grazie!

1 thought on “RECENSIONE: “Lo scrittore eterno muore ogni quarto d’ora” di Diego Cocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.