Novità, Recensioni

I LIBRI PEGGIORI DEL 2017

I peggiori libri letti nel 2017

Inizio con una premessa: non tutti questi libri sono usciti nel 2017, ma gli ho letti tutti nell’anno passato. Non sono un numero tondo, poiché non volevo far entrare o togliere per forza dei libri in questa classifica. Tuttavia, sono decisamente i libri più brutti che ho letto nell’anno scorso.

L’isola di Alice di Daniel Sánchez Arévalo

Non ho mai scritto la recensione di questo libro poiché era tra i primi che ho letto quando ho aperto il blog e non mi andava di iniziare con una recensione negativa. Tuttavia, questo thriller della casa Editrice Nord è davvero banale, noioso e irrealistico. La verità che viene svelata alla fine è davvero deludente e, questo a parte, le azioni di Alice, ma soprattutto le reazioni dei personaggi che la circondano sono veramente poco credibili. Un piccolo assaggio: Alice installa nelle case di tutti gli abitanti dell’isola delle telecamere (e già qui siamo all’assurdo visto che lei è una casalinga e non una spia) e nel momento in cui una sua amica se ne accorge, dopo averle tenuto il muso per un po’, riaccende la telecamera. Nonsense.

Il giorno degli orchi di Divier Nelli

Questo libro mi intrigava tantissimo: una ragazzina che decide di trovare e ricattare pedofili sul web. Ma lo stile di scrittura, i personaggi, lo sviluppo della trama e il colpo di scena finale (che poi tanto colpo non è)… sono tutti punti a sfavore per questo romanzo breve. Una vera delusione. Recensione completa

I nerd salveranno il mondo di Fulvio Gatti

Da vera nerd nel cuore appena ho letto il titolo del libro mi sono fiondata in libreria ad acquistare il libro, ma l’autore quasi da subito mi ha fatto odiare il suo punto di vista. Il libro è scritto in una maniera piacevole e scherzosa: il protagonista è un nerd catturato da un alieno che cerca di svignarsela e per farlo lo distrae raccontandogli dello sviluppo della cultura nerd. Tuttavia, secondo Gatti, le ragazze non possono essere nerd, e se lo sono, sono per forza delle  sciroccate. E se tu sei nerd e non sei sfigato… beh, non sei un nerd! Una visione davvero datata di questo termine utilizzata, a mio parere, solo da persone che pensano ci siano “veri nerd” e no. A meno che non vi piaccia rimanere indignati, completamente sconsigliato.

La donna senza passato di Anna Ekberg

Un’altro thriller della casa editrice Nord che mi ha fatto venire i brividi… per la sua bruttezza. Gli ho dedicato un’intera recensione con una sfuriata e penso che con questo articolo mi sono appena preclusa per sempre una collaborazione con questa casa editrice, ma non posso essere falsa: il libro è davvero osceno. Trama rimpinzata di eventi poco probabili e con protagonisti poco credibili. Se volete saperne di più, recensione completa

 

Se vuoi sostenere il progetto, acquista i libri (magari non questi) tramite il link alla fine di ogni recensione oppure tramite questo link generico:

Acquista qui

Non avrai nessun costo in più, mentre io riceverò una piccola commissione da Amazon. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.